Guarnizioni industriali

PTFE

È un tecnopolimero con ottime caratteristiche dielettriche isolanti. Resiste alle alte temperature con esercizio in continuo da -180 °C a + 250 °C. Ha una notevole resistenza agli agenti chimici aggressivi ed un'altissima scorrevolezza. La sua resistenza meccanica è molto bassa e di conseguenza anche la sua resistenza all’usura. Possiede la compatibilità alimentare e frequentemente viene usato nell’industria petrolchimica, chimica e farmaceutica in generale.

segna-posto

Questo polimero possiede un'elevata resistenza chimica e un'alta stabilità chimica nei confronti dell’eccitazione termica, infatti le sue caratteristiche permangono idonee fino a temperature di 260°C. Inoltre ha ottime proprietà anti-adesive, basso coefficiente di abrasione, elevata stabilità dimensionale ed estrema resistenza all’invecchiamento con facilità nel conservare l'elasticità nel tempo.

segna-posto

Viene realizzato aggiungendo al PTFE delle polveri addittivanti come fibre di vetro, carbone, grafite, bisolfuro di molibdeno, bronzo e polveri di ceramica. Questo rende il PTFE caricato più duro e più resistenza alla compressione, aumenta la resistenza all'usura, riduce il coefficiente di dilatazione termica e varia la resistività di volume e la resistenza superficiale.

segna-posto

Per informazioni o preventivi: